Джованни Джентиле цитаты

Джованни Джентиле фото

1   0

Джованни Джентиле

Дата рождения: 29. Май 1875
Дата смерти: 15. Апрель 1944

Джованни Джентиле — итальянский философ, основатель теории «актуалистического идеализма», также теоретик итальянского фашизма.


„Мы, люди науки, которые нашли свою веру в фашизме, со всей искренностью чувства можем сказать: вот она, новая итальянская культура, созданная фашизмом. Я говорю о новой культуре, поскольку культура — это не содержание, но форма: она не свод четких или неясных правил, но духовная возможность, не материя, но стиль.“

„[... ] intellectualism (as understood by Fascists) divocers thought from action, science from life, the brain from the heart, and theory from practice. It is the posture of the talker and the skeptic, of the person who entrenches himself behind the maxim that it is one thing to say something and another thing to do it; it is the utopian who is the fabricator of systems that will never face concrete reality; it is the talk of the poet, the scientist, the philosopher, who confine themselves to fantasy and to speculation and are ill-disposed to look around themselves and see the earth on which they tread and on which are to be found those fundamental human interests that feed their very fantasy and intelligence.“ Origins and Doctrine of Fascism: With Selections from Other Works


„In secondo luogo questa piccola opposizione al Fascismo, formata dai detriti del vecchio politicantismo italiano (democratico, reazionalistico, radicale, massonico) è irriducibile e dovrà finire a grado a grado per interno logorio e inazione, restando sempre al margine delle forze politiche effettivamente operanti nella nuova Italia. E ciò perché essa non ha propriamente un principio opposto ma soltanto inferiore al principio del Fascismo, ed è legge storica che non ammette eccezioni che di due principi opposti nessuno vinca, ma trionfi un più alto principio, che sia la sintesi di due diversi elementi vitali a cui l’uno e l’altro separatamente si ispirano; ma di due principi uno inferiore e l’altro superiore, uno parziale e l’altro totale, il primo deve necessariamente soccombere perché esso è contenuto nel secondo, e il motivo della sua opposizione è semplicemente negativo, campato nel vuoto. Questo sentono i fascisti di fronte ai loro avversari e perciò hanno una fede inconcussa nel trionfo della loro parte e non transigono; e possono ormai con pazienza longanime attendere che le opposizioni, come hanno abbandonato il terreno legale della lotta in Parlamento, finiscano col persuadersi della necessità ineluttabile di abbandonare anche quello illegale, per riconoscere che il residuo di vita e di verità dei loro programmi è compreso nel programma fascista, ma in una forma balda, più complessa, più rispondente alla realtà storica e ai bisogni dello spirito umano.“ Opere Giovanni Gentile

„La verità è che la grande massa del popolo italiano lo sente e ne dà prova con la tranquilla indifferenza con cui assiste alle calorose proteste e querimonie delle opposizioni, che chi lavora oggi in Italia, per la libertà della Nazione nel mondo, non è l’antifascismo, ma il Fascismo“ Opere Giovanni Gentile

„Oggi in Italia gli animi sono schierati in due opposti campi; da una parte i fascisti, dall’altra i loro avversari, democratici di tutte le tinte e tendenze, due mondi che si escludono reciprocamente. Ma la grandissima maggioranza degli italiani rimane estranea e sente che la materia del contrasto, scelto dalle opposizioni, non ha una consistenza politica apprezzabile ed atta ad interessare l’anima popolare.“ Opere Giovanni Gentile

Подобные авторы